de fr it

Crivelli

Fam. originaria di Ubaldo (Lombardia), stabilitasi a Lugano, Pura e Ponte Tresa nel XV sec. Del ramo it. fecero forse parte, tra l'altro, papa Urbano III, il cardinale Alessandro (1514-1572) e la fam. milanese dei conti C. di Ossolaro, la quale annoverò tra i suoi esponenti altri due cardinali.

La fam. ottenne la cittadinanza di Uri nel 1606 con Johann Anton, medico emigrato da Lugano. All'inizio del XVIII sec., suo figlio Sebastian Heinrich (->), imprenditore militare in Spagna, gettò le basi per l'ascesa dei C. alle alte cariche cittadine. Dopo il 1725 la fam. annoverò tre Landamani, mentre altri esponenti furono attivi come interpreti per la legazione spagnola o come capitani al servizio spagnolo e dal 1757 anche come capitani della guardia pontificia a Bologna. Nel 1769 i C. furono elevati dal papa al rango di conti. Dal 1681 al 1718 la fam. detenne la signoria di Zufikon. Dopo la soppressione dei monopoli all'inizio del XIX sec., i C. incrementarono le proprie attività nell'ambito delle spedizioni.

Le facciate degli edifici sulla riva sinistra della Reuss a Lucerna; particolare di un disegno anonimo realizzato attorno al 1830 (Zentral- und Hochschulbibliothek Luzern, Sondersammlung).
Le facciate degli edifici sulla riva sinistra della Reuss a Lucerna; particolare di un disegno anonimo realizzato attorno al 1830 (Zentral- und Hochschulbibliothek Luzern, Sondersammlung). […]

Durante lo stesso periodo, un ramo della fam. si stabilì a Lucerna. Dopo l'incendio di Altdorf (UR) del 1799, Sebastian (->) si stabilì in questa città, dove fondò la banca Sebastian Crivelli & Co, che rimase di proprietà della fam. per quattro generazioni, fino alla liquidazione nel 1930. La banca si distinse per l'emissione di banconote e soprattutto per gli investimenti nell'infrastruttura turistica della Svizzera centrale, i cui fiorenti sviluppi assorbirono le attività di spedizione. L'ultima discendente dei rami di Uri e Lucerna morì nel 1944.

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso StALU e ZHBL
  • Schweiz. Geschlechterbuch, 4, 146-151
  • M. Ruckli, Geschichte des Bankwesens im Kanton Luzern, 1939
  • A. Crivelli, «Storia della famiglia Crivelli nel secolo XIV», in RST, 3, 1940, 385-390
  • M.-C. von Fischer-Reichenbach, Die Casa Crivelli in der Schweiz, 1947
  • U. Kälin, Die Urner Magistratenfamilien, 1991
  • F. Glauser, Luzern jenseits der Reuss, 2002