de fr it

Kluser

Fam. di contadini e magistrati di Uri, menz. nelle fonti anche con il nome di von Kluse o ze Klus. Un Cluser è cit. per la prima volta attorno al 1300 tra i censuari del Fraumünster di Zurigo a Erstfeld. Il nome K. deriva probabilmente dalla residenza fam. a Klus. Nel XIV sec. la fam. acquistò dai Meier von Erstfeld dei beni in quella località, da dove i K. si diffusero durante il XIV e il XV sec. verso Flüelen, Silenen, Wassen e Schattdorf. Un ramo della fam. si stabilì attorno al 1400 nello Schächental, dove nel 1418 acquistò poderi e alpi dal Fraumünster; nel XVI sec. si imparentò con altre fam. di magistrati, tra cui i Kuon di Uri e gli Stüssi di Glarona. Dal XIV al XV sec. i K., fra cui ad esempio Johann (->), detennero cariche di notevole rilievo. In seguito alcuni esponenti della fam. si sono distinti nell'artigianato artistico e in campo ecclesiastico e scolastico. Oggi la fam. ha ancora discendenti a Spiringen, residenti soprattutto nello Schächental e a Bürglen.

Riferimenti bibliografici

  • Collez. Friedrich Gisler presso StAUR
  • A. Müller, «Geschichtliche Notizen über die Pfarr-Gemeinde Spiringen», in HNU, 7, 1901, 18-73, spec. 43