de fr it

Albrizzi

Fam. il cui nome è menz. nelle fonti sotto varie forme (fra le varianti compaiono Albriacis e Bretio; nei recessi della Dieta la fam. compare con il nome di Albrisch o Alberisch). L'origine è incerta: probabilmente proveniente da Como o da un'altra provincia lombarda, la fam. si è presto diffusa anche nel territorio dell'attuale cant. Ticino. Le prime menz. degli A. nella regione di Locarno risalgono agli inizi del XIII sec. Tra le figure di spicco del ramo locarnese figura Simone, detto il Campanella, capitano al servizio di Franchino Rusca, che nel 1448 occupò Lugano e Porlezza (I); fallì invece il suo tentativo di spingersi fino a Como, e nei pressi di questa città venne sconfitto dal condottiero della Repubblica ambrosiana Giovanni della Noce. Un altro ramo della fam. è attestato a partire dal XV sec. a Lugano e a Torricella; tra questi Antonio (->), che ebbe un ruolo di primo piano negli avvenimenti e nella vita politica del neocostituito cant. La fam. possedeva inoltre beni considerevoli nel Mendrisiotto, dove acquistò diritti anche sul castello di Castel San Pietro.

Riferimenti bibliografici

  • Schaefer, Sottoceneri
  • G. Wielich, Il Locarnese negli ultimi tre secoli del Medioevo, 1973 (ted. 1970)
Scheda informativa
Variante/i
Albrici
Brizio