de fr it

Canevali

Antica fam. di notai di Lugano, oggi estinta, di cui sono conservati importanti fondi di imbreviature e atti notarili. Domenico, figlio di Ambrogio, è menz. per la prima volta nel libro delle matricole dei notai di Lugano nel 1496 e risulta attivo almeno fino al 1544; a più riprese notaio del com. e abate del collegio dei notai di Lugano, ottenne inoltre numerosi privilegi da papa Leone X. Suo figlio Girolamo, menz. dal 1545 al 1575 ca., fu anch'egli notaio del com. e abate del collegio dei notai. Altri membri della fam. furono attivi spec. in Italia: Giovan Francesco esercitò come avvocato fiscale a Novara e fu podestà di Cremona e Lodi nella seconda metà del XVI sec.; suo figlio Ludovico fu podestà di Luino nel 1590. Altri ancora furono prelati - come Domenico, canonico della chiesa di S. Vittore di Locarno nel 1744 e vicario della Capriasca, e Gian Paolo, canonico di S. Lorenzo di Lugano - o militari, come Carlo, capitano al servizio di Filippo V di Spagna.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo rogiti Canevali presso ASTI
  • G. A. Oldelli, Diz. Storico-Ragionato degli Uomini illustri del Canton Ticino, 1807-1811 (rist. 1971)
  • FDS TI