de fr it

daChiggiogna

Fam. di origine leventinese, i cui esponenti furono insigniti di importanti cariche dal capitolo maggiore della chiesa di Milano nei sec. XIII-XIV. Il primo membro della fam. attestato è Guarnerio, giudice (menz. 1209-11). Suo figlio Guarnerio, anch'egli giudice, fu avogadro di Leventina dal 1223 al 1262: egli è il primo di una serie di cinque avogadri appartenenti alla fam., che si tramanderanno questo ufficio di padre in figlio almeno fino al 1357, con un'unica interruzione dal 1270 ca. al 1290-91, periodo in cui la carica di avogadro viene assunta da Alberto Cerro. Anche dopo il 1291 la fam. continuò ad occupare una posizione socialmente elevata, in virtù dei numerosi possedimenti fondiari e delle funzioni esercitate da numerosi suoi membri, attivi quali giudici e notai. La linea diretta di successione si interruppe intorno al 1420, alla morte di Giacomolo, notaio e giudice.

Riferimenti bibliografici

  • Meyer, Blenio it., 113 sg.
  • C. Johner-Pagnani, «Genealogia di una famiglia di giudici e avogadri in Leventina dal XIII al XV sec.», in MDT, 1981, 932-939
Scheda informativa
Variante/i
de Gazonia