de fr it

Emma

Fam. notarile patrizia di Olivone, attestata in valle di Blenio dal XV sec. e tuttora esistente. Un suo ramo si stabilì nel corso del XVII sec. a Lugano, dove venne ammessa alla vicinia nel 1807. Accanto all'attività come avvocati e notai esercitata in patria, alcuni rami della fam. presero fin dal tardo ME la via dell'emigrazione. Impiegati spesso in mestieri umili, soprattutto a Milano, in alcuni casi riuscirono tuttavia a dar vita a importanti ditte: come a Torino, dove si insediarono verso il 1750 e lavorarono alla fabbricazione del cioccolato, divenendo fornitori della corte reale. In epoca balivale diversi suoi membri occuparono cariche pubbliche (cancellieri, interpreti, luogotenenti) e anche nel XIX sec. furono spesso attivi politicamente; nella fam. vi furono inoltre degli ecclesiastici. Nel XVII sec. gli E. erano indubbiamente i più grossi proprietari di terreni e stabili a Olivone.

Riferimenti bibliografici

  • G. Bolla, La storia di Olivone, 1931, 120-122

Suggerimento di citazione

Pauli Falconi , Daniela: "Emma", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 02.08.2004. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/023513/2004-08-02/, consultato il 01.11.2020.