de fr it

Lavizzari

Fam. di Como, che nel XIII e XIVsec. diede al com. cittadino numerosi consoli di giustizia e cancellieri. Dai suoi ranghi provennero inoltre alcuni podestà di Blenio (Anselmo nel 1242, Gabrio nel 1309), di Locarno (Romerio, 1329-31) e di Bellinzona (Pietro, 1494-95). Dalla fine del XII sec. la fam. è attestata nel Mendrisiotto, dove nel 1198 e nel 1206 acquistò terre dai nobili de Castello di Morbio, con cui era imparentata. Nel XIV e XV sec. i L. possedettero dimore a Lugano, Pazzalino (oggi com. Lugano) e Bioggio. Nel XVI sec. un ceppo della fam., originario di Nesso sul Lario, si stabilì a Mendrisio (capostipite: Nicolaus figlio di Galeaz, a Mendrisio dal 1523), dove i suoi membri esercitarono per sec. l'attività di medico e speziale, acquisendo un consistente patrimonio; già nel XVI sec. vennero accolti fra i patrizi del borgo. Nel XIX sec. alcuni L. ebbero accesso a cariche pubbliche cant.: tra questi spicca Luigi (->), naturalista e uomo politico.

Riferimenti bibliografici

  • Schaefer, Sottoceneri
  • M. Medici, Storia di Mendrisio, 1980
  • L. Lavizzari, Escursioni nel Canton Ticino, a cura di A. Soldini, C. Agliati, 1988