de fr it

Sala

Fam. notarile di Lugano, originaria di Sala Capriasca (da cui prese il nome), attestata tra i vicini del borgo nel 1423 con Albertolus (procuratore di Lugano nel 1443). Nel XIII-XIV sec. i S. detenevano possedimenti feudali ed ecclesiastici. Nel XIV-XV sec. numerosi membri della fam. ricoprirono cariche ecclesiastiche. Antonio (menz. la prima volta nel 1458, nel 1504), arciprete di Lugano (almeno dal 1472), fu delegato del papa in un litigio interno al capitolo di Bellinzona (1474) e vicario del vescovo di Como. Nel 1476 riformò gli statuti del capitolo collegiale di S. Lorenzo di Lugano. Suo fratello Michele è menz. nella matricola dei notai luganesi nel 1469, così come il figlio di quest'ultimo, Giovanni Pietro, nel 1502. Altre fam. S. sono attestate in diverse località del cant. Ticino, spec. nel Sottoceneri.

Riferimenti bibliografici

  • A. Lienhard-Riva, Armoriale ticinese, 1945, 427-429
  • A. Moretti, Da feudo a baliaggio: la comunità delle pievi della Val Lugano nel XV e XVI secolo, 2006, spec. 234-236
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF