de fr it

Ganioz

Fam. di Chieri (Piemonte), stabilitasi nel Vallese nel 1580 con Bernardin, cittadino di Martigny dal 1620. Grazie alla sua politica matrimoniale e al suo patrimonio annoverò numerosi notai, magistrati e ufficiali. Nel 1730 Jean-Joseph (1778), notaio, costruì il palazzo del Manoir, oggi proprietà della città di Martigny. Joseph-Louis-Auguste (1773-1865) fu ufficiale del battaglione vallesano di Francia (1803-10), poi sovrintendente delle acque e delle foreste del Dip. del Sempione (1812). Suo fratello Germain-Eugène (1790-1871) fu giudice supplente (1848-57) e vicepres. del tribunale distr. (1857-65). Un ramo della fam. si stabilì a Sion, acquisendone la cittadinanza nel 1725; tra i suoi membri si distinsero François-Emmanuel (1802-1847), deputato alla Dieta fed. (1843-44) e segr. di Stato (1844-45), e suo fratello Théodore, comandante della gendarmeria cant. fino al 1864. La fam. si estinse con Marie-Louise (1841-1929), madre del pittore e archeologo cant. Joseph Morand (1865-1932).

Riferimenti bibliografici

  • Walliser Wappenbuch, 1946, 103 sg.