de fr it

Guntern

Fam. vallesana originaria di Fiesch, diffusa nella decania di Goms. Anton Gontery, notaio e cittadino di Sion, è menz. spesso tra il 1370 e il 1389. Nel XVI sec. un ramo rif. della fam. fece parte dell'élite vallesana ("patrioti"). Martin (1556), castellano di Niedergesteln e maior di Goms, fino al 1553 rappresentò più volte la sua decania alla Dieta vallesana. Suo figlio Martin (->), che si stabilì a Sion, e il suo abiatico Jakob (->) furono esponenti di rilievo della fazione rif., e arrivarono a ricoprire la carica di cancelliere, la terza o quarta in ordine di importanza nel Vallese. Nel XVII sec. i G. risultano attestati a Briga e a Sion. Nel XX sec. Leo (->), membro di un ramo della fam. originario di Binn, e suo figlio Odilo (1937), Consigliere agli Stati per il partito democratico cristiano (1975-83), sorvegliante fed. dei prezzi (1986-92) e direttore dell'ufficio fed. della protezione dei dati (1993-2001), si sono distinti sul piano politico a livello cant. e fed.

Riferimenti bibliografici

  • WLA, 4-9
  • Walliser Wappenbuch, 1946