de fr it

Marclay

Fam. attestata nella val d'Illiez dal XIV sec.; prese nome dalla frazione di Marclay del com. di Bons presso Thonon (Alta Savoia). Nel ME alcuni esponenti della fam. furono notai, curiali e castellani dei conti (poi duchi) di Savoia e, dal 1536, del balivo (gouverneur) di Monthey. Nel XVII sec. un ramo della fam. ottenne la cittadinanza di Saint-Maurice. Nel XVII e XVIII sec. il servizio mercenario (compagnia Marclesy in Francia) fu alla base della ricchezza e del prestigio sociale della fam. Jean (1629-1677), colonnello, fu al servizio di Venezia, mentre Jean-Joseph-Nicolas (1689-1745), anch'egli colonnello, comandò il reggimento de Courten nella battaglia di Fontenoy, dove fu ucciso. Dopo il 1798 la fam. contò alcuni sindaci, diversi deputati al Gran Consiglio vallesano e, con Isaak (1865-1927), un pres. del tribunale cant. (1907-27).

Riferimenti bibliografici

  • Neues Walliser Wappenbuch, 1, 1974, 161 sg.