de fr it

Bräm

Antica fam. zurighese; originaria di Rieden, probabilmente di Albisrieden, o eventualmente di Rieden bei Wallisellen, entrò a far parte della cittadinanza di Zurigo nel 1378. Nel XVI sec. i B. erano per lo più artigiani (albergatori, armaioli, macellai), mentre nel XVII sec. parecchi erano orefici. La loro ascesa sociale risale al periodo della Riforma (contatti con Johann Jakob Breitinger e Heinrich Bullinger). Fra le più importanti e politicamente potenti di Zurigo nel XVI e XVII sec., la fam. B. fu ben rappresentata sia al Gran Consiglio (19 deputati) sia al Piccolo Consiglio. Hans (->) fu il primo dei sei B. membri del Piccolo Consiglio, di cui quattro furono maestri di corporazione. Tra il 1567 e il 1644 i B. contarono tre borgomastri, fra cui due Heinrich (-> e ->), diversi funzionari e cinque balivi. Dal 1697 al 1765 possedettero la signoria di Lufingen. Ricaduta nella piccola borghesia attorno al 1760-70, la fam. si estinse nel XIX sec.

Riferimenti bibliografici

  • H. Schulthess, Kulturbilder aus Zürichs Vergangenheit, 4, 1949

Suggerimento di citazione

Hürlimann, Katja: "Bräm", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 19.08.2004(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/023787/2004-08-19/, consultato il 01.12.2021.