de fr it

CramerZH

Fam. del patriziato cittadino di Zurigo. Ottenuta la cittadinanza nel 1363, i C. entrarono per la prima volta nel Gran Consiglio nel 1489 e nel Piccolo Consiglio nel 1505. Durante il XVI sec. la fam. annoverò tra i suoi esponenti numerosi Consiglieri e balivi. Heinrich (1608), iniziatore del fondo di fam., fu scoltetto di Zurigo (pres. del tribunale cittadino), mentre nel 1593 un altro Heinrich fu viceborgomastro. Nel 1676 Rudolf (1705) acquistò il castello e la signoria di Maur, che rimase di proprietà dei suoi discendenti fino al 1740. I Consiglieri Johann (1519), membro del Consiglio di guerra a Novara (I), e suo nipote Stefan (1529), segr. della Guardia papale a Roma, inviato alla battaglia di Rimini nel 1517 e coinvolto nel Sacco di Roma nel 1527, furono attivi al servizio della Conf. e in truppe mercenarie, come pure Caspar (1755), colonnello del reggimento Escher, che si distinse durante l'assedio di Lilla. Diversi esponenti della fam. furono ecclesiastici ed eruditi, come Jacob (1709), professore di teol. a Herborn (Assia) e autore della Theologia Israelis, al quale fu affidata la riorganizzazione delle scritture orientali alla Biblioteca reale di Parigi. Altri membri della fam. operarono nell'industria tessile e nel settore bancario: Johann (1742) con la ditta C.-Hottinger; suo nipote Heinrich (1820), direttore dei commercianti e più tardi titolare della ditta di seterie C.-Werdmüller; Conrad (1841), suo figlio, amministratore del convento di Sankt Blasien e titolare della banca C.-Tauenstein, e suo figlio Heinrich (1858), municipale e commerciante di seterie della ditta C. zum Bären, che nel 1841 introdusse nel cant. Zurigo l'industria di telerie. I figli di Heinrich si trasferirono a Milano nel 1850: Giovanni (1909) ed Enrico (1900) fondarono ditte di seterie, Corrado (1918) diresse un proprio ambulatorio chirurgico durante la battaglia di Solferino (1859), fondò l'Asilo evangelico a Milano e il Kinderspital di Zurigo. Robert, suo nipote, scoprì nel 1851 l'emofilia B. I discendenti di Hans Rudolf (1835), commerciante di seterie e titolare della ditta C.-von Gonzenbach, operarono come commercianti all'ingrosso a Smirne (regno osmanico, oggi Izmir, Turchia). Oggi i membri della fam. sono cittadini sviz., it. e franc.

Riferimenti bibliografici

  • Schweiz. Geschlechterbuch, 1, 79-81; 4, 138-146; 5, 147-149
  • R. Cramer, «Dr. med. Conrad Cramer-de Pourtalès, 1831-1918», in ZTb 1973, 1972, 73-83
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF