de fr it

Füssli

Fam. cittadina di Zurigo, menz. per la prima volta nel 1357 con Conrad, servo di un fonditore di campane di Feldkirch. Il primo rappresentante della fam. documentato è Peter (1476), fonditore di campane. La sua fam. dirigeva la fonderia di campane e di cannoni Füssli di Zurigo, dove fu prodotta la maggior parte dei pezzi di artiglieria zurighesi. L'azienda fu sciolta nel 1845, dopo la morte di Wilhelm Konrad (1785-1843), l'ultimo fonditore della fam. A questo ramo appartiene anche Hans Rudolf (1709-1793), fondatore della linea dei tipografi; entrato nella ditta di suo cugino Johannes Heidegger, la rilevò dopo il ritiro di quest'ultimo, nel 1766. Nel 1770 la ditta si fuse con la Orell Gessner & Co (Orell, Gessner, Füssli & Co). Nel 1798, dopo il ritiro di Heinrich Gessner, nacque la Orell Füssli. Jakob (1532-1590), orafo, è il capostipite della linea dei commercianti. Suo figlio Hans Jakob, che in prime nozze sposò Susanna Werdmüller, acquistò da suo cognato David Werdmüller il Wollenhof nella città di Zurigo e divenne un importante commerciante. I suoi discendenti si unirono in matrimonio a donne di eminenti fam. zurighesi, come ad esempio il figlio Hans Rudolf (1606-1652), che sposò Ursula Holzhalb e in seconde nozze Anna Fries. La linea del Wollenhof scomparve con il pittore Johann Heinrich (->). Da queste due linee discesero numerosi religiosi, artisti e scrittori d'arte. I F. ebbero successo anche in politica: membro del Gran Consiglio dal 1495, Hans (1530-1586), fonditore di campane, fu il primo F. a entrare nel Piccolo Consiglio (1571). Fino al XVIII sec. la linea del Glockenhof contò 12 membri del Piccolo Consiglio, quella del Wollenhof quattro, ma nessuno fu borgomastro; in totale i due rami annoverarono 28 balivi (21 Obervögte e sette Landvögte). Dal 1642 la fam. appartenne alla soc. degli Schildner zum Schneggen. A Zurigo il nome F. scomparve nel 1916 con la morte di Wilhelm (->). L'ultimo discendente della linea del Glockenhof e ultimo F. fu Karl Heinrich (1869-1951), ingegnere a Manchester.

Riferimenti bibliografici

  • Schweiz. Geschlechterbuch, 1, 141 sg.
  • J. W. Vogel, Die Geschützgiesserdynastie Füssli in Zürich, 1984
  • M. Illi, Die Constaffel in Zürich, 2003
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF