de fr it

Gossweiler

Fam. di Gosswil presso Turbenthal, che nel 1451 acquisì la cittadinanza zurighese con Ulrich. Prevalentemente fabbricanti di cinture (argentieri), dalla fine del XVI sec. i G. furono attivi anche nel ramo tessile. Kaspar (->), che accumulò un notevole patrimonio quale industriale della seta, nel 1620 fu il primo esponente della fam. a entrare nel Piccolo Consiglio. I suoi fratelli Adrian (1574-1625) e Hans Jakob (1577-1640), proprietari di setifici e cotonifici, furono i capostipiti dei due rami principali G. zum Berg e G. zum Brunnen. I G. furono imparentati con molte fam. di commercianti, ma solo con pochi esponenti della nobiltà. Dal 1587 la fam. fu rappresentata in Gran Consiglio; nel XVII-XVIII sec. annoverò tra le sue file nove membri del Piccolo Consiglio e dieci balivi. La più nota rappresentante femminile della fam. fu Susanna (->), la prima insegnante della scuola femminile inaugurata nel 1774 a Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • C. Keller-Escher, Promptuarium genealogicum, s.d. (presso ZBZ)
  • Schweiz. Geschlechterbuch, 7, 201-204

Suggerimento di citazione

Hürlimann, Katja: "Gossweiler", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 29.11.2005(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/023805/2005-11-29/, consultato il 13.04.2021.