de fr it

PestalozziZH

Fam. cittadina di Zurigo, il cui capostipite accertato fu Paulus (prima del 1454) di Chiavenna. Johann Anton (1537-1604) si trasferì da Chiavenna a Zurigo, dove seguì una formazione commerciale e nel 1567 acquisì la cittadinanza. A Zurigo il casato fu attivo nel commercio e nella fabbricazione della seta, spec. con Cleophea (->) e Hans Jakob (->). Malgrado fossero stati ammessi al ceto dirigente fin da subito, i P. entrarono a far parte solo nel 1767 del Grande e nel 1788 del Piccolo Consiglio di Zurigo (Hans Jakob, ->). Tra i suoi esponenti la fam. annoverò anche due balivi (Obervögte). Dal XVIII sec. diversi P. furono attivi con successo nel servizio militare e dal XIX sec. ricoprirono numerose cariche pubbliche (Friedrich Otto, ->). Tra i più importanti rappresentanti dell'aristocrazia commerciale zurighese, dal 1770 fecero parte della soc. degli Schildner zum Schneggen. Alla metà del XIX sec. Rudolf (1815-1895) rilevò dal suocero Heinrich Wiser un commercio di ferramenta a Zurigo. La ditta divenne un'impresa commerciale diversificata, la Pestalozzi + Co AG (tecnica dell'acciaio e delle istallazioni domestiche, lattoneria, involucri di edifici) con sede a Dietikon, ancora di proprietà della fam. nel 2008 (con 301 dipendenti). Dal 1750 è stata istituita una fondazione di fam. e dal 1780 gli esponenti dei P. redigono un libro genealogico. Alla fam. appartiene anche il pedagogo Johann Heinrich (->).

Riferimenti bibliografici

  • Schweiz. Geschlechterbuch, 1, 381-389; 4, 414-424; 7, 379-393
  • H. Pestalozzi-Keyser, Geschichte der Familie Pestalozzi, 1958