de fr it

Rahn

Fam. cittadina di Zurigo, il cui capostipite fu Hans (1451), oste di Rorbas, che acquisì la cittadinanza zurighese nel 1429. Il casato fu rappresentato nei Consigli, dove numericamente fu superato solo dai Meyer von Knonau e dagli Escher vom Glas. Dal 1513 i R. fecero parte per 30 volte del Gran Consiglio, come rappresentanti delle corporazioni della Cincia, dei conciatori e dell'Ariete (dal XVII sec. spec. di quest'ultima), e dal 1532 per 13 volte del Piccolo Consiglio. All'inizio del XVII sec. dominarono la politica zurighese con tre borgomastri: Hans Rudolf (->) e i suoi figli Hans Heinrich (->) e Hans Rudolf (->); annoverarono inoltre 13 balivi. Gli esponenti della fam. non attivi al servizio dello Stato furono artigiani, fabbricanti, commercianti, beneficiari di rendite, eruditi, ecclesiastici o compirono una carriera militare. Dal 1568 i R. fecero parte degli Schildner zum Schneggen, dove nel XVII sec. furono titolari di tre blasoni. Con i figli del borgomastro Hans Rudolf il casato si divise in due linee: quella di Hans Jakob (1601-1679), estintasi nel XVIII sec., che dal 1602 detenne per quasi un sec. la signoria giurisdizionale di Sünikon e i cui esponenti furono soprattutto al servizio dello Stato e militari, e quella del borgomastro Hans Heinrich. Quest'ultima si suddivise a sua volta in tre: il ramo di artigiani fondato da Hans Conrad (1616-1676) ed estintosi all'inizio del XIX sec., quello di Hans Rudolf (1617-1656), che annoverò fino al XVIII sec. soprattutto artigiani, poi commercianti ed ecclesiastici, e infine quello di Hans Heinrich (->). I rappresentanti di quest'ultima linea furono, fino alla fine del XVIII sec., spec. funzionari statali e militari, e dal XVIII sec. anche ecclesiastici, medici (David, ->; Johann Heinrich, ->), eruditi (come Johann Rudolf, ->) e commercianti (Hartmann, ->). Dal 1882 i R. divennero soci di una banca privata zurighese, che dagli anni 1920-30 è denominata Rahn & Bodmer. Accanto alle residenze in città, la fam. possedeva anche il castelletto di Susenberg sullo Zürichberg. Nel 1669 attingendo all'eredità di Hans Heinrich fu costituito un fondo di fam.

Riferimenti bibliografici

  • Schweiz. Geschlechterbuch, 1, 432-436; 6, 538-548
  • W. Schnyder-Spross, Die Familie Rahn von Zürich, 1951