de fr it

vonSchmidZH

Fam. di donzelli zurighesi. Il capostipite Burkhart S. di Klingnau divenne cittadino zurighese nel 1406 e forse coincide con il Bürkli che nel 1385 ottenne la cittadinanza come borghese esterno e poi vi rinunciò nel 1397. I von S. portarono il titolo di donzelli dopo la nomina a cavaliere di Andreas (->) seguita alla battaglia di Pavia (1525). Attorno al 1530 passarono dalla corporazione della Cincia alla Konstaffel (ammissione alla soc. nobile) e al più tardi dal 1543 occuparono uno o anche più seggi nella soc. degli Schildner zum Schneggen. I von S. intrapresero soprattutto carriere militari o al servizio dello Stato. Con Oswald (->) furono rappresentati al più tardi dal 1441 nel Grande e dal 1444 nel Piccolo Consiglio. Complessivamente annoverarono nove membri del Piccolo Consiglio, tra cui Hans Caspar (->). Detennero otto baliaggi, il castello di Goldenberg (1737-65), una parte della signoria giurisdizionale di Kempten presso Wetzikon (ZH, 1629-1798) e una residenza di campagna a Wollishofen. Dei von S. esiste ancora solo un ramo olandese.

Riferimenti bibliografici

  • C. Keller-Escher, Promptuarium genealogicum, s.d. (presso ZBZ)
  • Schweiz. Geschlechterbuch, 1, 513-516; 6, 644-647
  • H. Schulthess, Kulturbilder aus Zürichs Vergangenheit, 1, 1930