de fr it

Mercier

Fam. losannese di rifugiati ugonotti provenienti da Millau (Rouergue), insediatasi a Losanna nel 1743. Pierre, il capostipite, e suo fratello Jean vi fondarono una conceria negli anni 1740-50. L'azienda, trasmessa da padre a figlio primogenito, tradizionalmente chiamato Jean-Jacques, costituì il fondamento della ricchezza e dell'ascesa sociale della fam., che ottenne la cittadinanza di Losanna nel 1768. A partire da Jean-Jacques II (1789-1868), i M. furono attivi politicamente nelle file liberali. Aderirono alla Chiesa libera nel 1847. La conceria, che ebbe il suo momento di massimo splendore sotto Jean-Jacques III (->), cessò la produzione nel 1898 e chiuse nel 1902. Jean-Jacques IV (->) si occupò di gestione patrimoniale e di mecenatismo, mentre i suoi figli conseguirono titoli acc. La tradizione dinastica viene proseguita attraverso la fondazione Jean-Jacques M.-de Molin, istituita nel 1922. Dal XIX sec. i M. si imparentarono con le grandi fam. vodesi.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ACV
  • P. Ruedin, Le château de la famille Mercier-de Molin à Sierre, 1998
  • G. Coutaz, «Les archives de la tannerie Mercier», in Mémoire vive, 8, 1999,187-195
  • J. Demeulemeester, Aux origines d'une tannerie lausannoise, mem. lic. Losanna, 2000
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF