de fr it

Jean Roch Frédéric deMaillardoz

14.3.1727 Friburgo, 2.9.1792 Parigi, catt., di Friburgo e Rue. Figlio di Antoine Constantin, nobile e membro del Piccolo Consiglio, e di Marie Anne Ottilie d'Affry. (1764) Marie Anne Griset de Forel, figlia di François Joseph Nicolas, nobile e membro del Piccolo Consiglio. Ereditò il titolo di marchese nel 1763. Dal 1743 fu ufficiale al servizio della Francia, nel reggimento di Joffrey, poi nelle Guardie sviz. Fece parte del Gran Consiglio (1753), del Consiglio dei Sessanta (1762) e del Consiglio di guerra (1784) di Friburgo. Maresciallo di campo (1770) e tenente generale (1784), il 10.8.1792 comandò il reggimento delle Guardie sviz. alle Tuileries, in sostituzione del comandante titolare Louis-Auguste-Augustin d'Affry. Imprigionato alla Conciergerie, fu ucciso durante i massacri di settembre. Fu autore del trattato Considérations et réflexions sur une république aristocratique (1766) e di un saggio sui disordini del 1780 e del 1781.

Riferimenti bibliografici

  • R. de Castella de Delley, Le régiment des gardes-suisses au service de France, 1964
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ≈︎ 14.3.1727 ✝︎ 2.9.1792

Suggerimento di citazione

de Weck, Hervé: "Maillardoz, Jean Roch Frédéric de", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 12.07.2007(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/024013/2007-07-12/, consultato il 01.12.2020.