de fr it

ArthurMoll

18.9.1921 Berna, senza confessione, di Dulliken. Figlio di Arthur, macchinista delle Ferrovie federali svizzere. Gertrud Oetiker, figlia di Gustav, impiegato del comune di Zurigo. Nel 1941 ha conseguito un diploma di commercio. Dapprima incorporato nella fanteria, nel 1946 ha ottenuto il brevetto di pilota militare. È stato pilota di squadriglia da ricognizione (1945-1947 e 1949-1951), ufficiale istruttore (1951-1983), ufficiale di Stato maggiore generale (dal 1956), brigadiere (1968-1974), divisionario, capo d'arma delle truppe di aviazione e della difesa contraerea (1975-1980) e direttore dell'omonimo ufficio federale (1975-1980), comandante di corpo e comandante delle truppe di aviazione e di difesa contraerea (1981-1983). È stato responsabile dell'introduzione degli aerei Mirage (1964-1967). Consulente per l'industria nell'ambito della protezione aerea (1984-1989), ha presieduto il gruppo di interesse per il traffico aereo bernese che si occupa dell'aeroporto di Berna-Belp (1985-1995). Membro del Gruppo di lavoro storia vissuta (1998-2008), ha sostenuto il progetto di creazione di un Museo svizzero dell'esercito a Thun.

Riferimenti bibliografici

  • Dossier presso Archivio federale svizzero, Berna
  • E. Wetter, E. von Orelli, Wer ist wer im Militär?, 1986
  • L'Etat-major général suisse, 9, 2004, 409
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Guisolan, Jérôme: "Moll, Arthur", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 11.07.2019(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/024062/2019-07-11/, consultato il 06.12.2020.