de fr it

Antoine Louis HenriPolier

28.2.1741 Losanna, 9.2.1795 nei pressi di Avignone, rif., di Losanna. Figlio di Jacques Henri Etienne, Consigliere, giudice e signore di Bottens, e di Jeanne Françoise Moreau de Brosses. (1791) Anne Rose Louise van Berchem, figlia di Jacob. Cognato di Jacob-Pierre van Berchem. Nel 1758 raggiunse suo zio Paul Philippe (->) nelle Indie ed entrò come cadetto nelle truppe della Compagnia inglese delle Indie orientali. Più tardi a Calcutta fu nominato ingegnere capo con il grado di capitano (1762). Fu anche al servizio del nababbo di Aoud e dell'imperatore moghul. Nel 1780 fu vittima di intrighi e si ritirò dopo aver raggiunto il grado di tenente colonnello ed essersi arricchito notevolmente. Si insediò a Lucknow (oggi Uttar Pradesh), dove si dedicò a ricerche sulle religioni, la storia e le lingue dell'India e riuscì a entrare in possesso di una raccolta completa dei Veda che donò al British Museum nel 1789. Tornò in Svizzera nel 1788. Simpatizzante della Rivoluzione franc., fu costretto ad abbandonare il Paese di Vaud nel 1792 e raggiunse suo suocero, esiliato per la stessa ragione, ad Avignone, dove divenne membro del Consiglio generale della città.

Riferimenti bibliografici

  • C. Regamey, «Un pionnier vaudois des études indiennes», in Mélanges offerts à Monsieur Georges Bonnard, 1966, 183-209
  • J. Michel, Avignon et ses Suisses, 1993, 530-534
  • W. Hauptmann, «Beckford, Brandoin, and the 'Rajah'», in Apollo: The International Magazine of Arts, 1996, n. 411, 30-39
  • Oxford Dictionary of National Biography, 44, 2004, 745
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 28.2.1741 ✝︎ 9.2.1795