de fr it

Fabrizio SceberrasTestaferrata

1.4.1757 La Valletta, 3.8.1843 Sinigaglia (oggi Senigallia, Marche). Discendente da una ricca fam. nobile di Malta. Frequentò il collegio Clementino a Roma. Fu governatore (dal 1786), delegato apostolico, arcivescovo titolare di Beirut (1802-43). Nel 1803, dopo la ripresa delle relazioni diplomatiche tra la Svizzera e la Santa Sede, divenne nunzio pontificio a Lucerna, carica per la prima volta estesa a tutto il Paese, compresi i cant. paritetici e rif. La soppressione della diocesi di Costanza, da lui promossa contro il rivale Ignaz Heinrich von Wessenberg, favorì i territori sviz. ad essa soggetti, affidati provvisoriamente nel 1815 a un vicario apostolico. T. si impegnò con forza a favore dei conventi, che riteneva preziosi baluardi nella difesa della fede catt. Nominato cardinale, nel 1816 si trasferì a Sinigaglia.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/1, 55
  • J. Wicki, «Die Nuntiatur des F. Sceberras Testaferrata in der Schweiz 1803-1816», in Gfr., 138, 1985, 145-172
  • F. X. Bischof, Das Ende des Bistums Konstanz, 1989
  • F. X. Bischof, «Der Konstanzer Generalvikar Ignaz Heinrich Freiherr von Wessenberg im Spiegel der Berichte des Luzerner Nuntius F. Sceberras Testaferrata (1803-1816)», in Zeitschrift für Kirchengeschichte, 101, 1990, 197-224
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.4.1757 ✝︎ 3.8.1843