de fr it

GiovanniBonalini

a Roveredo (GR), 1633/1636 probabilmente in Germania. Architetto, fu attivo spec. in Franconia e Turingia. Con il fratello Giacomo costruì la chiesa parrocchiale di S. Otto a Reundorf (Baviera, 1614-15); nel 1615 è attestato quale architetto di corte a Bamberga. Nel 1622 il duca di Coburgo lo incaricò della ristrutturazione del castello di Ehrenburg; costruì inoltre l'ospedale fuori le mura di Schesslitz (1624), il Fasanenbau a Seehof per il principe vescovo di Bamberga Johann Georg Fuchs von Dornheim (1625), la chiesa di Kleukheim (1625) e la cappella del S. Sepolcro a Neunkirchen am Brand (1625-26). Nel 1625 gli vennero affidati i lavori di restauro nella chiesa di S. Stefano a Bamberga; nel 1627 lavorò alla costruzione della chiesa dell'Univ. di Würzburg.

Riferimenti bibliografici

  • A. M. Zendralli, I magistri grigioni, 1958
  • M. Pfister, Baumeister aus Graubünden, Wegbereiter des Barock, 1993
  • A. Michel, Der Graubündner Baumeister Giovanni Bonalino [sic!] in Franken und Thüringen, 1999
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Santi, Cesare: "Bonalini, Giovanni", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 24.05.2004. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/024322/2004-05-24/, consultato il 28.10.2020.