de fr it

ThéophileVoirol

3.9.1781 Tavannes, 15.9.1853 Besançon, rif., di Tavannes, dal 1816 cittadino franc. Figlio di David, oste e signore giustiziere, e di Marianne Ruedolf. (1820) Anastasie Aumont. Entrato nell'esercito franc. come furiere (1799), fu sottotenente (1802) e colonnello (1813). Congedato dopo i Cento giorni, nel 1819 fu reintegrato nell'esercito. Maresciallo di campo (1823), gli fu conferito il titolo di barone (1828). Fu comandante in capo ad interim dell'armata d'Africa in Algeria (1833-34). Comandante di Strasburgo (1834-40), nel 1836 sventò il colpo di Stato tentato da Carlo Luigi Napoleone Bonaparte e per questo ottenne la nomina a pari di Francia (divenuta effettiva nel 1839 dopo le lettere di "grande naturalizzazione"). Fu poi comandante di Besançon (1840-48). Nel 1807 fu insignito del titolo di cavaliere della Legion d'onore (da ultimo con il grado di grand'ufficiale).

Riferimenti bibliografici

  • C. Simon, «Le "général" Voirol et les Cent-Jours», in Actes SJE, 1938, 55-68
  • D. Berthoud, «T. Voirol, un Jurassien au service de France, sous l'Empire, la Restauration et la Monarchie de Juillet», in Versailles, 1973-1974, n. 52, 9-16; n. 53/54, 3-10; n. 55, 15-21; nn. 56/57, 29-37
  • R. Dutriez, «De la Grande Armée à l'Armée d'Afrique, un Suisse: le général Voirol (1781-1853)», in RMS, 126, 1981, 4-14
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 3.9.1781 ✝︎ 15.9.1853
Classificazione
Politica (1790-1848)