de fr it

MichelangeloGarovi

29.9.1648 o 3.12.1650 risp. a Chieri o a Bissone, 22.9.1713 Torino, catt., di Bissone. Menz. anche come Garove o Garve. Figlio di Francesco, capomastro, e di Caterina Porra. Margherita de Ciseris. Si formò quale architetto a Torino, dove dal 1671 fu al servizio della casa di Savoia lavorando alle opere in cui era impegnato il padre. Nel 1670 risulta attivo nel cantiere della Venaria Reale e nel 1678 collaborò alla costruzione del palazzo Ripa di Giaglione (poi Dal Pozzo della Cisterna). Il progetto del collegio dei nobili, edificato dal 1679, è probabilmente suo. Nel 1680 fu promosso ingegnere e nel 1684 progettò palazzo Asinari di San Marzano. Prestò la sua opera in vari edifici sacri e in opere di fortificazione e di ingegneria militare in tutto il ducato. Partecipò inoltre ad azioni militari in difesa dello Stato sabaudo. Poco prima della morte consegnò i disegni per il palazzo dell'Univ. a Torino.

Riferimenti bibliografici

  • L. Simona, Artisti della Svizzera italiana in Torino e Piemonte, 1933
  • A. Garovi, «M. Garove - ein Tessiner Architekt zwischen Guarini und Juvarra in Turin», in Obwaldner Brattig, 1993, 65-69
  • DBI, 52, 380-383
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 29.9.1648 o 3.12.1650 ✝︎ 22.9.1713