de fr it

Merker

Fam. di imprenditori, attiva spec. a Baden. Johann Friedrich, lattoniere nato a Berlino, giunse nel 1839 a Baden, dove aprì la sua prima officina di lattoneria e nel 1864 ottenne la cittadinanza. Fritz, suo figlio (1848-1926), compì un apprendistato di lattoniere nell'impresa paterna. Durante il periodo di garzonaggio in Svizzera e in Europa conobbe Eduard Meining, suo futuro cognato, con cui fondò nel 1873 la ditta di costruzioni metalliche Merker & Meining, specializzata in fornelli a petrolio e altri articoli da cucina. Nel 1878, in seguito alla morte di Meining, si associò ad Albert Sartory e mutò il nome della ditta in Merker & Sartory. Dopo lo scioglimento del contratto con Sartory (1889), l'azienda divenne F. Merker & Co e completò l'assortimento con vasche da bagno e scaldabagni (1890). Nel 1896 M. aprì uno stabilimento di smaltatura e nel 1907 cedette la ditta ai figli Fritz, Carl, Walter e Hans, che nel 1917 la trasformarono in società anonima (Merker AG, chiusa nel 1991). Il reparto degli apparecchi fu rilevato dal gruppo Schulthess, quello degli articoli speciali e dei componenti industriali dalla Egro SA di Niederrohrdorf. Nel 2006 la fam. era ancora proprietaria della soc. immobiliare Merker Liegenschaften AG.

Riferimenti bibliografici

  • BLAG, 524-526
  • W. Merker-Sauter, Dem Gründer der Firma Merker AG in Baden Friedrich Merker-Schaufelberger in Dankbarkeit gewidmet, 1986 (presso ACit Baden)
  • W. Merker, «Rückblick auf die Frühzeit der Firma Merker in Baden», in Badener Neujahrsblätter, 70, 1995, 111-120