de fr it

DerLandbote

Il settimanale Der Landbote venne fondato a Winterthur nel 1836 quale foglio liberale destinato alle regioni di campagna. Nel 1857 divenne il quotidiano dei Giovani liberali; tra i suoi redattori ebbe Johannes Scherr e Jakob Dubs. La tipografia e la casa editrice furono acquisite da Salomon Bleuler nel 1861. Sotto la sua direzione (1860-86) il Landbote divenne l'organo principale, di importanza nazionale, del Movimento democratico, e l'organo del partito democratico del cant. Zurigo. Redattori di rilievo furono Friedrich Albert Lange (1866-70) e Gottlieb Ziegler (dal 1877). Dopo la morte di Bleuler (1886), l'azienda passò alla fam. Ziegler (Geschwister Ziegler, soc. in nome collettivo nel 1886, più tardi soc. in accomandita, dal 1974 Ziegler Druck- und Verlags-AG, soc. anonima a gestione fam.); tra i caporedattori figurano Oskar Huber e Oskar Hürsch. In seguito al declino del partito democratico del cant. Zurigo, nel 1971 il Landbote fu trasformato in un giornale aperto, di orientamento liberale. La tiratura aumentò costantemente (3080 esemplari nel 1854, 6500 nel 1885, 9000 nel 1914, 11'000 nel 1936, 15'650 nel 1950, 27'900 nel 1970, 40'000 nel 1986). Con una tiratura di 46'427 esemplari nel 2001, all'inizio del XXI sec. il Landbote era il principale giornale della città e della regione di Winterthur.

Riferimenti bibliografici

  • G. Guggenbühl, Der Landbote und Tagblatt der Stadt Winterthur 1836-1936, 1936
  • Der Landbote, 1836-1986, 1987
Link
Controllo di autorità
GND