de fr it

Gazette de Lausanne

Manifesto pubblicitario del 1943, firmato Richmond (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).
Manifesto pubblicitario del 1943, firmato Richmond (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).

La Gazette de Lausanne nacque nel 1804 dal Peuple vaudois. Bulletin officiel, fondato nel 1798 a Losanna da Gabriel-Antoine Miéville. Quest'ultimo ne fu l'editore fino al 1822. Dal 1804 al 1855 il giornale apparve due o tre volte la settimana; dal 1856 quotidianamente, dal 1917 al 1928 due volte al giorno, poi per vari anni tre volte al giorno e dal 1965 di nuovo quotidianamente. Per il foglio, di orientamento liberale, lavorarono importanti giornalisti: Edouard Secretan, Albert Bonnard, Edmond Rossier, Edgar Junod, Georges Rigassi, Gaston Bridel, Georges Duplain, Pierre Béguin e Franck Jotterand. Gli ultimi due lanciarono e diressero la Gazette littéraire, un supplemento pubblicato il sabato che tra il 1949 e il 1972 costituì il principale organo di informazione culturale. Nel decennio 1960-70 la Gazette de Lausanne incontrò crescenti difficoltà finanziarie. Dal 1970 intensificò la collaborazione redazionale con il Journal de Genève, che nel 1991 la assorbì completamente; il suo nome compariva solo nel sottotitolo. Nel 1998 la chiusura del Journal segnò la fine della Gazette.

Riferimenti bibliografici

  • P. Grellet, Reflets de cent cinquante années, 1948
  • Blaser, Bibl., 430
  • A. Clavien, Histoire de la Gazette de Lausanne, 1894-1917, 1997
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Contesto Bulletin helvétique