de fr it

Quaderni grigionitaliani

Rivista fondata nel 1931 da Arnoldo Marcelliano Zendralli nell'ambito del suo impegno a favore di una presa di coscienza dell'identità grigionit. Edita dall'ass. Pro Grigioni Italiano (Pgi), dal 1939 è stampata dalla tipografia Menghini di Poschiavo. È stata diretta dallo stesso Zendralli fino al 1958, poi da Rinaldo Boldini (1959-87), Massimo Lardi (1988-97), Vincenzo Todisco (1998-2004), Andrea Paganini (2004-05) e poi, dopo un breve interim, da Jean-Jacques Marchand (dal 2006). La rivista (tirata negli anni 2005-10 in ca. 1000 copie) pubblica quattro numeri annui (di cui uno tematico) che testimoniano la vivacità culturale delle valli italofone del cant. Grigioni; ospita sia inediti di scrittori contemporanei sia articoli vertenti in gran parte su argomenti grigionit. (storia, letteratura, arte, società, attività professionali, ecc.) senza tuttavia escludere temi estranei al contesto grigionese.

Riferimenti bibliografici

  • A. e M. Stäuble (a cura di), Scrittori del Grigioni Italiano, 1998, 19, 24, 211 sg.
  • QGI, 70, 2001, 202-205; 73, 2004, 107-111
Link
Altri link
e-LIR

Suggerimento di citazione

Stäuble, Antonio: "Quaderni grigionitaliani", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 09.04.2010. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/024825/2010-04-09/, consultato il 13.05.2021.