de fr it

Blancpain

Ramo della fam. Beynon di Saint-Imier che si stabilì a Villeret, conosciuto con il soprannome Blanpan dal 1577 e con il nome B. dal 1618. Jean-Jacques (1693), agricoltore, fu il primo a lavorare nell'orologeria (1735). David-Louis (1765-1816) aprì un laboratorio per la fabbricazione di orologi, venduti all'estero. Frédéric-Louis (1786-1843), già ufficiale dell'esercito napoleonico, fondò verso il 1815 un'impresa a carattere semiindustriale (Fabrique d'horlogerie Emile Blancpain), cui nel 1830 associò il figlio Frédéric-Emile (1811-1857). In un primo tempo i fratelli Jules-Emile (1832-1928), Nestor (1833-1906) e Paul-Alcide (->), di una generazione successiva, si associarono nella conduzione dell'azienda. Jules-Emile restò però presto da solo e suo figlio Frédéric-Emile (1863-1932) fu l'ultimo esponente dei B. a dirigerla; il maggiore, Jules (1860-1914), si dedicò alla pittura. L'impresa, divenuta nel 1959 Manufacture Rayville SA, non è più in attività, ma la marca B. è stata ripresa. Capostipite del ramo friburghese dei B. è Paul-Alcide.

Riferimenti bibliografici

  • C. Blancpain, La famille Blancpain, 1994