de fr it

Toscano

Fam. originaria di Mesocco, documentata dall'inizio del XV sec. e forse già presente nel com. dal XIV sec. Un ramo dei T., attestato a Roveredo (GR) nel XVI sec., si estinse attorno al XVIII sec. Probabilmente all'epoca della Controriforma la linea rif. si trasferì nel Rheinwald e ottenne la cittadinanza di Splügen (Toscan, Tuscan). I T. furono la fam. più numerosa del Moesano e per aggirare l'omonimia furono attribuiti loro dei soprannomi. La fam. annoverò numerosi funzionari pubblici, tra cui Gaspare, governatore generale della Valtellina (1659-61), ed ecclesiastici, quali Giovanni Giacomo (ca. 1576-1630) e Gaspare (1630-1679), prevosti del capitolo di San Vittore. Giuseppe Giorgio (1822-1851, dei T. detti del Banner, cioè discendenti da un capo della milizia) fu uno studioso di rilievo della letteratura dell'Impero austro-ungarico. Molti esponenti della fam. emigrarono nel XVIII e XIX sec. in Austria (spazzacamini) e in Germania e Italia (commercianti).

Riferimenti bibliografici

  • C. Santi, Famiglie originarie del Moesano o ivi immigrate, 2001, 157-160
Link
Altri link
e-LIR