de fr it

Töndury

Importante fam. engadinese, residente dapprima a Ftan, dal 1590 ca. a S-chanf. I T. svolsero un ruolo di primo piano nello sviluppo dell'industria alberghiera in Engadina. Nel 1856 Johann (1819-1901) fondò a S-chanf la banca privata J. Töndury & Cie; trasferita a Samedan con il nome di Banca dell'Engadina (1888), nel 1934 fu costretta a chiudere i battenti in seguito alla crisi economica. Figli di quest'ultimo furono Gian (->), attivo come politico e finanziere, e Otto (1864-1945), pres. del consiglio di amministrazione e direttore generale del Grand Hotel Kurhaus Tarasp (1893-1918). Il loro cugino Johann (1854-1895), avvocato, viceconsole d'Italia e console del Portogallo a Zurigo, fu il padre di Hans (->), pioniere dell'economia aziendale nelle Univ. di Ginevra e Berna. Gian (->), abiatico dell'omonimo Gian menz., fu professore di anatomia e storia dell'evoluzione all'Univ. di Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • G. A. Töndury, Familien-Chronik Töndury, 1986, 365
Link
Altri link
e-LIR