de fr it

Bucherer

Fam. di gioiellieri rif. di Lucerna. Carl Friedrich (1865-1936), originario di Basilea, nel 1888 aprì a Lucerna un negozio di giocattoli e ferramenta, ma già nel giro di pochi anni passò al commercio di gioielli e orologi. Nel 1925 la filiale di Berlino, diretta dal 1915 dai suoi figli, dovette chiudere; più successo ebbero quelle aperte in località di sempre maggiore interesse turistico quali Interlaken (1927), Lugano (1928) e Sankt Moritz (1931). Oltre a essere attiva nel commercio dei preziosi, dalla fine degli anni '30 la fam. produce gioielli in proprio e dispone di una propria marca di orologi. L'impresa sviz. con la maggiore cifra d'affari nel ramo dei gioielli, attualmente gestita dalla terza generazione, è divenuta una soc. per azioni di proprietà della fam. Il fatturato della Bucherer AG Luzern, che conta ca. 1200 dipendenti, nel 2000 ammontava a 518 milioni di frs.

Riferimenti bibliografici

  • M. Annoni, Für Ernst Bucherer zu Ehren seines 75. Geburtstages, 1970
  • AA. VV., Luzerner Altstadt, 1978, 323-325
  • 100 Jahre Bucherer, 1988
Link
Controllo di autorità
GND

Suggerimento di citazione

Lischer, Markus: "Bucherer", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 16.07.2002(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/024923/2002-07-16/, consultato il 18.05.2021.