de fr it

Berthoud

Fam. neocastellana rif., originaria di Plancemont (Couvet, oggi com. Val-de-Travers). I B. lavorarono la terra fino a Jean (->), che divenne architetto; i suoi figli studiarono o seguirono apprendistati professionali (orologiai, avvocato e disegnatore-architetto). A partire da questa generazione i B. furono in prevalenza orologiai. Ferdinand (->) fu raggiunto a Parigi dai nipoti Pierre-Louis (1754-1813), meccanico-orologiaio della Marina, e Jean-Henry (1741-1783), meccanico e poi direttore dell'atelier di suo zio. In Francia i B. furono autori di numerose invenzioni e opere sull'orologeria. Nel Val-de-Travers erano contadini-orologiai e ricoprirono cariche di Consiglieri. Del ramo della fam. sviluppatosi a Berna fecero parte commercianti e industriali.

Riferimenti bibliografici

  • J.-P. Chollet, «La dynastie Berthoud», in Chronométrophilia, 17, 1984, 95-112
  • J. e P. A. Borel, «Les Berthoud de Plancemont», in JbSGF, 1993, 87-104