de fr it

Bovet

Fam. neocastellana originaria di Fleurier, suddivisa in numerosi rami. Jean-Jacques (1728-1793), capostipite del ramo di Boudry, fu il primo a lasciare Fleurier e nel 1782 acquistò la fabbrica di indiane di Boudry. I suoi discendenti nel 1840 acquisirono la frazione di Grandchamp (com. Boudry), dove proseguirono la produzione di indiane fino al 1855; successivamente si dedicarono ad attività caritative e pedagogiche (ospedale, orfanotrofio, scuole; Félix, ->). Numerosi esponenti della fam. esercitarono il ministero pastorale (Arnold, ->). Il ramo di Edouard (->) e dei suoi fratelli si affermò a partire dal 1820 nell'orologeria con la creazione del modello "cinese"; nel 1864 i B. rinunciarono alla fabbricazione e nel 1901 si concluse anche la loro attività commerciale.

Riferimenti bibliografici

  • Schweiz. Geschlechterbuch, 1, 712-716
  • A. Chapuis, La montre "chinoise", 1919, 87-113, 132-140 (rist. 1983)
  • G. de Rougemont, G. Bovet, La geste des Bovet de Grandchamp, 1992

Suggerimento di citazione

Volorio Perriard, Myriam: "Bovet", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 05.02.2003(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/024954/2003-02-05/, consultato il 18.05.2021.