de fr it

Girard-Perregaux

Girard-Perregaux è dal 1856 la ragione sociale di una manifattura orologiera di La Chaux-de-Fonds, creata nel 1852 da Constant Othenin-Girard e suo fratello Numa con il nome di Girard & Cie. Specializzata nella cronometria di alta precisione, nel 1905 la ditta fu designata membro permanente della giuria delle Esposizioni universali. Diretta da Louis-Constant, figlio di Constant, nel 1906 riprese la manifattura ginevrina Juan Hecht, fondata nel 1791 da Jean-François Bautte. Nel 1930 fu acquistata dalla Mimo di La Chaux-de-Fonds, sorta nel 1889 per volontà di Otto Graef. Dopo essere passata di proprietà nel 1979 e nel 1986, nel 1992 è stata acquistata da Luigi Macaluso, di Torino, che ne ha rilanciato il marchio. Filiali sono state aperte in Giappone (1998) e negli Stati Uniti (2000). Nel 2002 le 180 persone impiegate a La Chaux-de-Fonds producevano ca. 28'000 orologi (di cui 8000 del marchio Daniel-JeanRichard, ripreso nel 1995), per una cifra d'affari di ca. 140 milioni di frs. Uno dei pezzi più pregiati di Girard-Perregaux, il Tourbillon sous trois ponts d'or, ricevette la medaglia d'oro alle Esposizioni universali di Parigi del 1867 e del 1889.

Riferimenti bibliografici

  • AA. VV., Girard-Perregaux, horloger par vocation, 1991
  • J.-P. Arm, «Girard-Perregaux et quelques tourbillons», in Montres passion, 9, 1997, 56-65
  • GP Girard-Perregaux, 2 voll., 2000
Link
Controllo di autorità
GND