de fr it

Piaget

Fam. di orologiai originaria di La Côte-aux-Fées, dove Georges Edouard (1855-1931), figlio di un contadino, fondò nel 1874 un laboratorio di orologeria, che produceva movimenti di alta precisione. Suo figlio Timothée gli succedette nel 1911. Quando l'azienda si trasferì in locali più ampi, il marchio P. era già rinomato; Gérald-Edouard (1917-1997) e Valentin (1922), abiatici di Timothée, lo depositarono nel 1943. Presentato alla Fiera campionaria di Basilea nel 1960, il calibro 12P - il movimento automatico più sottile del mondo - attirò l'attenzione degli estimatori del settore. Da quel momento i P. acquisirono grande reputazione nel campo dell'orologeria e della gioielleria: i gioiellieri Garrard & Asprey a Londra, Tiffany a New York e Cartier a Parigi iniziarono a vendere i loro orologi. Nel 1964 l'azienda lanciò una serie di orologi con quadranti ornati di pietre dure e semipreziose, mentre Gérald-Edouard e Valentin acquisirono la Baume & Mercier. Nel 1962 la ditta prese parte alla creazione del Centre électronique horloger SA a Neuchâtel. Sotto la direzione del figlio di Gérald-Edouard, Yves G. (1942), membro della soc. dalla fine del 1965, l'impresa rilevò il gruppo Richemont (1988). La fabbrica costruita nel 2001 a Plan-les-Ouates (300 dipendenti nel 2008) ha sostituito quella di Ginevra e ha integrato gli stabilimenti di La Côte-aux-Fées (120 impiegati nel 2008, decorazione e assemblaggio) e di Buttes (2008, fabbricazione di abbozzi).

Riferimenti bibliografici

  • A. Descœudres, Un véritable Ancien: Edouard Piaget de la Côte-aux-Fées, 1903, 26
  • Montres et Merveilles, cat. mostra Ginevra, 1994, 161