de fr it

Pizzera

Fam. di imprenditori originaria di Rossa (Piemonte), insediatasi nel cant. Neuchâtel; Claude ottenne la cittadinanza nel 1942. Pierre, gessatore, fu attivo a Neuchâtel dal 1821 e si stabilì poi a Colombier (NE) nel 1839. Suo figlio Charles (1824-1912) trasformò l'atelier in una piccola azienda (ca. sette operai). Pierre (1857-1907) e Joseph (1864-1910) succedettero al padre nel 1886 e introdussero le opere in muratura. Joseph ebbe un figlio omonimo (1891-1974) che aprì una filiale a Boudry nel 1913. Nonostante la difficile situazione economica, egli sviluppò l'impresa ed estese le sue attività (falegnameria, soc. immobiliari, amministrazione di immobili, studio di architettura, associazione con ambienti del settore immobiliare di Friburgo e Losanna). Nel periodo fra le due guerre la ditta P., trasformata in soc. anonima nel 1935, contò ca. 160 impiegati; realizzò costruzioni che modellarono il paesaggio neocastellano del dopoguerra. A seguito di problemi finanziari, Benoît (1942), esponente della sesta generazione, fu costretto a chiudere l'azienda nel 2001.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso AEN
  • O. Girardbille, L'entreprise Pizzera, des origines à la société anonyme, mem. lic. Neuchâtel, 1983
  • AA. VV., Pizzera 1834-1984, 1984