de fr it

Zetter

Fam. di commercianti e imprenditori solettesi, eleggibile al Consiglio, originaria di Mulhouse. Peter (1739-1817), ottenuta la cittadinanza di Hubersdorf (1766) e di Soletta (1787), fondò una linea catt. L'abiatico Franz Anton (1808-1876), commerciante e pittore decoratore, acquisì fama grazie alla scoperta della Madonna di Soletta di Hans Holbein (il Giovane). Nel 1843 suo fratello Johann Telesphor (->) fondò un'azienda per la distribuzione dell'asfalto naturale. Il figlio omonimo di Franz Anton (->) si interessò alla storia dell'arte. Hans (1877-1935), abiatico di Johann Telesphor, fu addetto presso la legazione sviz. a Berlino (dal 1914), poi console generale a Monaco di Baviera (dal 1926). Suo fratello Emil Robert (1880-1944), imprenditore edile, lasciò alla città di Soletta la casa di fam. (Zetterhaus), che dal 1958 ospita la biblioteca centrale.

Riferimenti bibliografici

  • Schweiz. Geschlechterbuch, 5, 767-772
  • M. Heim, Das Zetterhaus, Patentarbeit Lehrerseminar Solothurn, 1975 (presso StASO)

Suggerimento di citazione

Krüger, Tobias: "Zetter", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 12.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/025028/2014-02-12/, consultato il 27.10.2020.