de fr it

Zay

Fam. estinta di Svitto (circoscrizione di Arth), che non possedeva legami di parentela con gli Z. dei cant. Glarona e Zurigo, anch'essi estinti. Jost è menz. nel 1353 in relazione al riscatto della curtis di Arth. Rudolf è attestato nel 1532 come Vicelandamano. Dello scultore Johann Carl (1654-1734), Consigliere e capitano di quartiere, si è conservata una Madonna ad Andermatt. Johann Sebastian, Consigliere, è considerato il committente della prima cappella a Rigi Klösterli (1689) e della chiesa parrocchiale di Arth (consacrata nel 1697). Josef Karl Martin (1735-1788), avvocato, nel 1769 fu eletto landscriba di Svitto. Johann Karl Jakob (1721-1795) fu medico, suo figlio Karl (->) fu anch'egli medico e uomo politico e l'abiatico Karl (->) ricoprì alte cariche cant. Josef Karl Xaver (1809-1885), ultimo discendente della fam., in veste di amministratore ecclesiastico di orientamento liberale diede un contributo determinante all'abbandono della tradizione dell'asino delle Palme ad Arth.

Riferimenti bibliografici

  • Doc. personali presso StASZ
  • P. Inderbitzin, «Der Palmesel von Arth», in MHVS, 98, 2006, 125-134

Suggerimento di citazione

Horat, Erwin: "Zay", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/025034/2014-02-03/, consultato il 28.11.2020.