de fr it

Birchler

Antica fam. contadina di Einsiedeln, che gode tuttora del diritto di cittadinanza del com. L'origine e il nome risalgono alla designazione della campagna presso Einsiedeln, detta "Birchli". Nell'inventario di beni del monastero di Einsiedeln del 1331 sono menz. Bertschi e Ulrich. Nel XIX e nel XX sec. i B. occuparono cariche politiche a livello sia distr. sia cant.: alcuni furono amministratori del monastero, altri pres. di distr. e altri ancora deputati al Gran Consiglio e al Consiglio di Stato, come Adelrich (->), Carl (->), Karl (->) e Karl (1900-1987). Dal 1961 quest'ultimo e i suoi quattro figli trasformarono la fabbrica di materassi Bico Birchler & Co in una delle principali imprese sviz. del settore (venduta nel 1988 alla Merkur AG, in seguito Valora Holding, e alla svedese Hilding Anders AB nel 2001). Diversi B. furono attivi come artisti. Linus (->) intraprese un pionieristico lavoro di inventariazione dei monumenti storici.

Riferimenti bibliografici

  • Doc. personali presso StASZ
  • A. Dettling, Schwyzerischer Geschichtskalender, 1899-1934 (registro presso StASZ)
  • SKL, 1, 135 sg.
  • M. Styger, Wappenbuch des Kantons Schwyz, a cura di P. Styger, 1936, 192, 229 sg.