de fr it

Kuriger

Antica fam. della comunità di Einsiedeln, che probabilmente si identifica con i Küri, menz. nel 1309 nel registro delle doglianze di Einsiedeln con Heini e nel 1331 nell'inventario dei beni con Rudolf e Ulrich. Heine Küri, di Bennau, cadde nel 1476 a Grandson. Nel XVIII e nel XIX sec. i K. si distinsero in campo artistico. Augustin Mathias (1723-1780) fu orefice, suo figlio Josef Anton (1750-1830) orefice e modellatore di cera a Parigi e Josef Benedikt (1754-1816), fratello di quest'ultimo, scultore a Parigi, Einsiedeln e Basilea. Ildefons (ca. 1732-1834), modellatore e pittore, morì a Vienna. August Mathias e Xaver furono anch'essi modellatori di cera a Parigi, dove morirono in circostanze misteriose nel 1811. Alla medesima attività si dedicarono Nikolaus Adelrich (1797-1820) e Josef Benedikt (1798-1816). Tra gli altri artisti della fam. figurano Johann David, incisore su rame a Monaco attorno al 1730, e Josef Anton (1750), scultore e orafo. Nel XX sec. alcuni K. furono deputati al Gran Consiglio svittese.

Riferimenti bibliografici

  • SKL, 1, 333 sg.
  • M. Styger, Wappenbuch des Kantons Schwyz, a cura di P. Styger, 1936, 234 sg.