de fr it

Anderwert

Antica fam. di Emmishofen (dal 1928 com. Kreuzlingen). Durante la Riforma gli A. aderirono alla nuova fede. Per sec. fecero parte dell'aristocrazia del villaggio; esponenti della fam. furono giudici e occuparono cariche nei "quartieri" (circondari militari). La fam. assunse importanza con i discendenti di Georg, che si era riconvertito al cattolicesimo verso il 1685: con Johann Georg (1794), segr. del Gerichtsherrenstand (1761-94) e amministratore dei beni del convento di Münsterlingen (1764-94), un ramo della fam. entrò a far parte dell'élite rurale turgoviese, ancora semifeudale. Le sue cariche passarono successivamente ai suoi figli Joseph (->) e Adrian (1768-1821). Nel XIX sec. fra i membri della fam. vi furono funzionari com., di circ. e distr., nonché diversi membri del legislativo cant.; Joseph (->) e Johann Ludwig (->) furono Consiglieri di Stato, Fridolin (->) Consigliere fed. Nel XX sec. gli A. non assunsero più ruoli di rilievo, probabilmente anche perché Joseph e Fridolin, celibi, non lasciarono discendenti.

Riferimenti bibliografici

  • H. Lei, «Der thurgauische Gerichtsherrenstand im 18. Jahrhundert», in ThBeitr., 99, 1962, 1-177, spec. 65-72