de fr it

Leumann

Antica fam. rif. di Kümmertshausen e Mattwil. Attestata nel 1579 con il nome di Lyman, in origine si chiamava probabilmente Leu (Löwenhaus a Kümmertshausen). Nel XIX sec. la fam. ebbe una rapida ascesa economica e sociale grazie alla fondazione di imprese (industria tessile) in Svizzera e all'estero, in particolare da parte di Jakob (1827-1899) e di Johann Georg (->), Consigliere agli Stati. Tra i discendenti del pastore Johann Konrad (1830-1913), di Berg (TG), figurarono Ernst (->) e suo figlio Manu (->), linguisti, e Julius (1867-1945), filologo classico e rettore della scuola cant. di Frauenfeld (1908-28). Nel 1831 Isaak (1807-1887) emigrò da Kümmertshausen in Italia. Suo figlio, Carlo Giovanni Napoleone (1841-1930), fondò nel 1872 la fabbrica di stoffe colorate e di tintura Cotonificio N. Leumann a Collegno presso Torino. Nel 1927 l'azienda occupava 1500 lavoratori. Attraverso il matrimonio e l'acquisto di azioni, l'impresa passò alla fam. Rossi di Montelera, proprietaria della ditta di aperitivi Martini & Rossi, che nel 1972 cessò la produzione tessile. Accanto al cotonificio, Carlo Giovanni Napoleone fece costruire negli anni 1892-1914 anche un complesso residenziale (Villaggio operaio L., oggi Ecomuseo), con scuola, teatro, chiesa, asilo infantile, mensa aziendale, convitto per giovani operaie, posta e stazione ferroviaria.

Riferimenti bibliografici

  • E. Leumann, Stücke zu einer Geschichte des thurgauischen Geschlechtes Leumann, 1900
  • Die Südschweiz, 24.5.1985
  • C. Gütermann, Leumann - Storia di un imprenditore e del suo villaggio modello, 2006