de fr it

Furrer

Fam. dell'Unterland urano, il cui primo esponente noto, Töny (originario della decania di Visp), acquistò nel 1495 la cittadinanza urana e si stabilì a Silenen. Tra il 1682 e il 1685 i suoi discendenti si suddivisero nei rami di Peter, Karl, Josef e Jakob. Nel XIX e XX sec. la linea di Josef annoverò numerosi magistrati. Il ramo di Silenen detenne per ca. 60 anni importanti cariche nel villaggio come pure sul piano cant. e fed.: Josef (1828-1903), padre di Josef (->) e di Alois (->), fu insegnante, segr. com. e Consigliere di Stato. La lapide commemorativa nel cimitero di Silenen e il lascito di Josef per la Biblioteca cant. testimoniano la spiccata coscienza fam. dei F. Il ramo di Attinghausen, che è tra l'altro proprietario di un alpeggio privato a Waldnacht sul passo della Surenen, appartiene alla medesima linea. Oltre a Bartholomäus (->), discendono da tale ramo Arnold (1938), parroco ad Altdorf, come pure diversi esponenti influenti nella corporazione (com. patriziale) di Uri e nel cant. Tra questi figurano in particolare Martin, pres. del Gran Consiglio (1961-62) e pres. dell'Unione dei contadini della Svizzera centrale (1962-63), e l'omonimo figlio Martin, membro del Consiglio di Stato (1992-2004, Dip. dell'agricoltura e della giustizia) e Landamano di Uri (2000-02). Christian, cugino di quest'ultimo, è stato nominato nel 1996 direttore dell'ufficio fed. delle acque e della geologia.

Riferimenti bibliografici

  • R. Furrer, Das Geschlecht Furrer in Uri, 1970