de fr it

Krupski

Antica fam. nobile di Hussakùw (Polonia). Stanislaus (1839-1904), patriota polacco, fu esiliato in un campo di prigionieri russo in Siberia, dal quale riuscì a fuggire nel 1867. Emigrato in Svizzera, fu medico a Uri e cofondatore del Museo polacco a Rapperswil (SG). Nel 1902 ottenne la cittadinanza di Schleinikon. Suo figlio Anton (1889-1948), professore di veterinaria a Zurigo, fu un pioniere dell'alpinismo, mentre un altro figlio, Ladislaus, noto con il nome di Hanns In der Gand, assurse a notorietà come compositore, interprete, ricercatore e collezionista di canzoni popolari. Oggi esponenti dei K. risiedono ad Altdorf (UR), Zurigo, Pully e Davos.

Riferimenti bibliografici

  • H. Danioth, «Tsches Krupski», in Gotthard-Post, 1940, n. 8
  • M. Oechslin, «Anton Krupski, 1889-1948», in ASESN, 1948, 339-348
  • S. Krupski, Sechs Jahre in Sibirien verbannt (1861-1867), 1966