de fr it

Hartmann

Menz. la prima volta nell'895, il 21.9 probabilmente del 925 . È probabilmente il diacono cit. nel registro dei monaci di San Gallo dell' 895. È attestato come rogatario (897), camerario (910-912) e preposito (920). Succedette a Salomo I (890-919) quale abate di San Gallo (922-925). In un'epoca (X sec.) scarsamente documentata, e alla vigilia dell'invasione degli Ungari, H. compare in un solo documento. Sembra abbia favorito la vita monastica e intellettuale dell'abbazia e redatto una cronaca, perduta, mentre avrebbe trascurato l'amministrazione dei beni conventuali a danno del convento.

Riferimenti bibliografici

  • HS, III/1, 1282 sg.