de fr it

Engilbert

Menz. per la prima volta il 21.9.925 quale abate del convento di San Gallo; 13.8.934 San Gallo. Sono probabilmente opera sua quattro atti degli anni 890-896. Il 4.11.926 re Enrico I l'Uccellatore gli confermò l'immunità e i diritti di nomina e inquisizione. Nel periodo in cui fu abate vi fu l'Invasione degli Ungari del maggio 926. Grazie alle precauzioni adottate e alla sua avvedutezza, il monastero ne ebbe danni limitati: vecchi e bambini furono evacuati in una fortezza (Wasserburg) sul lago di Costanza, la biblioteca trasferita sull'isola di Reichenau mentre i monaci trovarono rifugio in una fortezza sul fiume Sitter. Nel 933 lasciò la carica per motivi di salute.

Riferimenti bibliografici

  • HS, III/1, 1283
  • J. Duft, Die Ungarn in Sankt Gallen, 1992