de fr it

UliSchad

probabilmente a Oberdorf (BL), 14.7.1653 Basilea, rif., di Oberdorf. una vedova del baliaggio bernese di Bipp. Tessitore. Dal 1649 fu membro del tribunale di Waldenburg, dal 1652 del tribunale di bassa giustizia di Oberdorf. Accanto a Isaak Bowe è considerato il capo dei sudditi della campagna basilese nella guerra dei contadini del 1653. Presente in tutti gli eventi importanti che si svolsero nella campagna basilese, fu più volte rappresentante del suo com. risp. del baliaggio di Waldenburg ad assemblee dei sudditi e in occasione di trattative con le autorità. Quale delegato della campagna di Basilea alle Landsgemeinden di Sumiswald e Huttwil, promosse l'annessione alla Lega contadina. Mantenne un contatto epistolare con Niklaus Leuenberger, capo della Lega, per accordarsi sulle trattative in corso a metà maggio del 1653 tra i sudditi dei diversi territori soggetti e le rispettive autorità. Assumendo il ruolo di leader non esprimeva tuttavia un rifiuto fondamentale del potere delle autorità. Le richieste degli insorti della campagna basilese, che S. contribuì a formulare, miravano piuttosto ad arginare l'esercizio arbitrario del potere e le eccessive imposizioni fiscali. Arrestato nel giugno 1653, durante l'interrogatorio S. giustificò la sua funzione affermando di aver agito per incarico del suo com. e della campagna. Solo sotto tortura fece una confessione più ampia. Fu giustiziato con altri sei sudditi di Basilea.

Riferimenti bibliografici

  • P. Suter, «Zur Erinnerung an den Bauernkrieg von 1653 auf der Landschaft Basel», in BHBl, 18, 1953, 217-248
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ✝︎ 14.7.1653

Suggerimento di citazione

Landolt, Niklaus: "Schad, Uli", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 14.12.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/025163/2011-12-14/, consultato il 05.12.2020.